Facoltà di Biologia dell'Università Statale di Milano, Milano

progetto
1978 - 1981
realizzazione
1978 - 1981
localizzazione
co-autori

Vico Magistretti

Francesco Soro

costruttore
MBM Meregaglia
committenza

Università degli Studi di Milano

caratteristiche costruttive

Serramenti: in ferro profilato, verniciato bianco

Struttura portante: travi e pilastri in cemento armato prefabbricato

Copertura: a piramide, con manto in lastre di rame e conclusa da camini cilindrici (torri); copertura piana in lastre di rame e lucernai (aule)

Facciata: pannelli prefabbricati in cemento con inserti di ceramiche bianche e oro

descrizione
leggi tutto chiudi

Il complesso della Facoltà di Biologia dell'Università Statale di Milano - frutto di un bando di concorso vinto da Magistretti e Soro - è composto da tre edifici a torre destinati agli spazi della ricerca (laboratori e dipartimenti) e da un corpo a pianta semicircolare, più basso, che accoglie le quattro aule per la didattica. I volumi alti sono tra loro collegati da percorsi di distribuzione e risalita e sono incernierati intorno ad un atrio comune, posto nel cortile, mentre le aule affacciano direttamente su via Golgi. I prospetti sono giocati sull'enfatizzazione della struttura in leggero aggetto, con i pilastri in cemento armato dipinti di un rosso vivace e pannelli di chiusura prefabbricati e arricchiti da inserti in ceramica bianca e - per la porzione centrale delle torri - da tondi verniciati in color oro. Dal terzo piano di ciascuna torre, le dimensioni in altezza delle tamponature aumentano, andando a diminuire la superficie chiusa dalle fasce continue di serramenti in ferro profilato, verniciati di bianco. Le torri hanno copertura piramidale, realizzata con lastre di rame e sormontata da quattro comignoli circolari, mentre le aule hanno un tetto piano (sempre in rame) in cui sono inseriti numerosi lucernari a shed, con struttura in acciaio. All'interno, un pavimento in polivinile a scacchiera, nei toni del bianco e del grigio, costituisce lo sfondo su cui si stagliano setti in cemento armato semicircolari o curvilinei, le cui forme avrebbero dovuto essere riprese da un banco per la portineria disegnato da Magistretti, ma mai realizzato.

Con questo intervento Magistretti dimostra la propria padronanza nell'uso delle tecniche di prefabbricazione messe a punto dall'azienda MBM Meregaglia, che aveva avuto modo di sperimentare già con le più modeste torri residenziali al quartiere Gallaratese (1962-1972) e nel quartiere San Felice a Segrate (1966-1975).

categorie

architettura per la residenza, il terziario e i servizi

bibliografia

S. Giacomoni, Disegno la Milano che cambia, in La Repubblica, 08 gennaio 1985

C. Pauly, Le interviste di AD Vico Magistretti, in AD, dicembre 1982

T. Fania, Giorgio Armani e Vico Magistretti, in Fascicolo 22, giugno 1985

C. Bellini, Vico Magistretti. Il mestiere di architetto, in Office Furniture, supplemento Habitat Ufficio n.43 43, aprile 1990

R. Bianchi, Bozza di articolo "I tre volti di Magistretti" per La mia casa, dicembre 1991

M. Gregotti, Il design come diario personale, in Elle Decor 9, settembre 1993

C. Bellini, Il mestiere di architetto, in Habitat Ufficio 21, settembre 1986

V. Magistretti, Relazione di progetto, Facoltà di Biologia, Milano, 1978-81

L. Berni, Dipartimento di Biologia della Facoltà di Scienze dell'Università Statale di Milano, in Panorama 29, 29 marzo 1982

P. MacGuire, Milan Labs. Biology Building, Milan University, in The Architectural Review 1026, luglio 1982

P. C. Santini, Magistretti: spregiudicatezza e dominio delle forme, in Ottagono 66, settembre 1982

F. Irace, L'ape e l'architetto, in Domus 633, novembre 1982

S. Stucchi, Dipartimento di Biologia dell'Università di Milano, in L'industria delle costruzioni 143, settembre 1983

Fuori testo, Università degli studi di Milano: Dipartimento di Biologia, in L'industria italiana del cemento 3, marzo 1984

S. Polano, Guida all'architettura italiana del Novecento, Milano 1991, pp. 156-157

V. Pasca, Vico Magistretti. L'eleganza della ragione, Milano 1991, pp. 114-115

F. Irace, V. Pasca, Vico Magistretti architetto e designer, Milano 1999, pp. 88-89

G. Gramigna, S. Mazza, Milano: un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, p. 454

scheda a cura di Maria Manuela Leoni
stessi anni